FONDAZIONE ORIZZONTI D’ARTE : L’INESISTENTE DIBATTITO IN CONSIGLIO COMUNALE

CONFERENZA STAMPA DEL SINDACO DEL 14/06/2017
CONFERENZA STAMPA DELLE OPPOSIZIONI DEL 15/06/2017
 
 
Prima di tutto  volevamo far “nuovamente” notare che l’assenza del Movimento 5S alla conferenza stampa sulla programmazione estiva della Fondazione ,  indetta e tenuta dal Sindaco in data 14/06/2017 ,  è stata resa obbligatoria  esclusivamente dalla sua sovrapposizione con l’impegno precedentemente assunto dallo stesso  Movimento  per il primo dei  sopralluoghi al nuovo palazzetto dello sport/ centro polivalente Palapania.
Incidentalmente, l’incontro , nello stesso giorno della conferenza , con il Geom Rocchini , quale illustratore del progetto e del suo stato di avanzamento   attuale , in quanto  Direttore dei lavori , era stato fissato attraverso la stessa P.A.
 
Del resto , nessun precedente avviso della conferenza ne’ in  alcuna forma,   era stato dato agli organi comunali ,  alle opposizioni ed ai Cittadini  e neppure nell’ultimo Consiglio Comunale, indetto proprio sulla Fondazione,   ne  era stato fatto  il minimo accenno.
Noi , come tutti i Cittadini ,  siamo venuti ad apprendere da un comunicato stampa del Sindaco , uscito pochi minuti dopo  rispetto a quello con cui le opposizioni indicevano la presente conferenza  , che la programmazione del Festival Orizzonti  veniva resa pubblica in  Largo Cacioli il  14/06/2017.
 
Soprattutto e sostanzialmente neppure  ci era noto  “l’indirizzo” dato dal  Consiglio Comunale alla Fondazione  in base ed in applicazione a quanto  previsto  all’art 14 dello Statuto della Medesima.
 
Quindi, ribadiamo,  tutto ciò che abbiamo appreso è derivato dalla lettura degli articoli pubblicati su Prima Pagina , su Centritalia  e sul Cittadino on line.
 
Sinceramente ci è apparso  deprecabile che  “almeno” l’indirizzo della Fondazione non sia stato chiaramente reso noto e discusso dal Consiglio Comunale, nonostante le ns insistenze  protrattesi nel tempo,  violando così il  contenuto dell’art 14 dello Statuto  e  svalutando l’organo istituzionale a ciò deputato.
 
Appreso comunque , nel modo sopraddetto, il “cartellone” del Festival 2017 esprimiamo la massima stima al nuovo Direttore Artistico Roberto Carloncelli , già noto alla realtà di Chiusi per la Sua indiscussa capacità e bravura, augurando a Lui ed a tutti i nuovi artisti coinvolti che questa possa essere una buona occasione di rinascita , e ciò lo diciamo sinceramente.
 
Poi che l’indirizzoespresso dall’attuale programmazione , senza chiaro dibattito in Consiglio, rispecchi quanto già indicato dalle opposizioni nel proprio programma elettorale e più volte ribadito anche in quest’ultimo periodo , non può condurci ad altro che a quanto sopra detto e cioè : “ ben venga la programmazione di quest’anno così come dichiarata il 14/06/2017
 
 Contestualmente però  negli stessi  articoli di  stampa    testualmente abbiamo letto:
“Il debito della precedente gestione di oltre 200.000,00 euro sarà pagato con un mutuo di 15 anni, in modo che il nuovo vertice della Fondazione non avrà sulle spalle debiti pregressi e non dovrà gravare sul Comune”
 
Sarebbe ben importante sapere se ciò appartiene ad un comunicato stampa del Comune oppure è un’interpretazione del giornalista.
In ogni caso il Primo Cittadino avrebbe dovuto, ancora una volta,  chiarire quello stesso aspetto su cui “il buon giornalista” avrebbe dovuto porsi la domanda:
“ Che vuol dire ?”
Chi è il soggetto contraente del mutuo?
Quale ne è l’effettivo importo?
E soprattutto le rate, che siano mensili ,trimestrali, semestrali , chi le paga?
Appare che il nuovo vertice della Fondazione  non avrà sulle spalle debiti pregressi , quindi sarà o non sarà  la Fondazione a dover stipulare questo mutuo?
E …..soprattutto…..”non dovrà gravare sul Comune”  cosa non dovrà gravare sul Comune , la Fondazione ?
Dall’esame di ciò discendono in senso pratico una miriade di domande che meritano una risposta.
 
A ciò aggiungiamo , il famoso bene immobile  il cui passaggio  è stato deliberato in consiglio , a chi va,  a cosa serve e come avverrà tale passaggio?
 
Non vogliamo discutere sempre dell’aspetto economico,  per come veniamo costantemente accusati, ma è essenzialie  portare il dibattito su  “QUELL’UNICO ASPETTO”  su cui ci è data una possibilità di esame  in ambito comunale, e , SOPRATTUTTO LO VOGLIAMO FARE A TUTELA PRESENTE E FUTURA  DEI CITTADINI TUTTI , constatato che “l’indirizzo” che doveva   essere dibattuto in consiglio comunale, non è stato neppure preso in considerazione ed espresso da quella stessa maggioranza che sicuramente l’avrebbe votato.
 
Il Primo Cittadino ha dichiarato in conferenza “Siamo veramente soddisfatti del Festival che abbiamo perché, è in linea con quanto approvato dal Consiglio Comunale, ed offrirà alla nostra città una settimana di arte e cultura di alto livello”
 
Noi di tale “linea approvata”  non ce ne siamo accorti !
 
Ma se la  maggioranza , che ha un numero di voti “da maggioranza appunto” non si preoccupa di comprendere che cosa sta accadendo, non si preoccupa neppure di dare applicazione all’art 14 N° 2 dello Statuto della Fondazione che recita “ I componenti nominati dal Comune di Chiusi nello svolgimento del proprio incarico saranno tenuti all’osservanza degli indirizzi del Consiglio Comunale”  ed accetta che ad una domanda come
Il Festival Orizzonti si farà o non si farà ?”
riceva una risposta sibillina del tipo
Non ho detto che non si farà (punto) Non si farà il Festival Cigni !”
Cosa dobbiamo pensare ?
 
Noi minimamente possiamo dire quale sarebbe stata la risposta dovuta.
Il minimo la seguente : “ In considerazione di quanto accaduto ed al fine di arginare la situazione debitoria comunico che il festival orizzonti si farà……. ….la linea data sarà la seguente….. …l’indirizzo complessivo questo…….. etc ect il Consiglio Comunale approva?
 
Se non altro per farla votare alla maggioranza.
 
Come si pensa che le opposizioni , di voto sicuramente minoritario , possano ottenere migliori risposte , anzi possano ottenere “le risposte chiare ed esplicite dovute?”
 
Di certo se gli indirizzi alla Fondazione degli ultimi 30 giorni sono stati dati dalla maggioranza ,a votazione “segreta”, abbiamo sicuramente “una maggioranza schizofrenica” che, aderendo completamente a quanto già espresso dal gruppo Possiamo , non si è preoccupata di far fare una figura
 “ da persone incredibilmente ignoranti” a tutta la Cittadinanza coinvolgendo anche giovani vincitori di bando, artisti di fama , Bocconiani in stage di studio e perché no, casse comunali.
 
Non sarà stata una figuraccia a livello mondiale ma almeno a Milano ci siamo arrivati!
 
D’ altronde il comportamento sopra esposto  trova la Sua piena applicazione con quanto indicato nella delibera di giunta 134 del 17/05/2017 : abbiamo un unico soggetto che da un lato propone e dall’altro dispone , “ a senso unico alternato” , da anni, come la strada principale che collega Chiusi  al “resto del mondo”  . Il problema è che in Comune passa sempre e solo un’unica auto , avanti ed indietro!                                
 
Quindi , poiché  cultura , non è solo teatro , danza , musica , poesia ma è anche e soprattutto “formazione” in modo che si possa arrivare ad apprezzarne anche le forme espressive  più elevate ,  e  poiché è cultura,ed è soprattutto cultura di base ed essenziale , comprendere il funzionamento delle Istituzione che sono chiamate a governarci , vigilando sul loro regolare e democratico operare  per non essere  considerati e ridotti a semplici “sudditi”, superato il problema “settimana estiva a Chiusi” , nuovamente ed a gran voce  chiediamo al Sindaco:
 
Sindaco di che tipo è questa Fondazione?
Come deve funzionare questa Fondazione?
Come sono stati gestiti i suoi fondi?
Quali sono i  fondi su cui può contare adesso e da chi provengono ?
Qual è l’organo di controllo?
Quali sono i curricula delle persone da Lei attualmente nominate alla sua gestione?
Rispondono alle previsioni statutarie?
Tutto ciò in applicazione della normativa di trasparenza ed anticorruzione , tanto sbandierata nei vari siti comunali e poi non rispettata e perché tali aspetti riguardano tutto l’anno e gli anni a venire
 
Sindaco può rispondere alla domande che gli sono state rivolte nell’ultimo consiglio comunale?
Sindaco risponda , cortesemente , attraverso gli organi di stampa  in modo semplice e chiaro cosicché tutti i cittadini  di Chiusi possano “conoscere” non solo il teatro , la danza , la musica , la poesia , cui notiamo  ha già univocamente provveduto, ma anche cos’è la Fondazione Orizzonti , come s’intende farla funzionare adesso e per il futuro, quali sono i suoi beni e cosa esattamente è successo nel 2013/2014.
 
Fermo restando che
per come l’ha gestita  
per come è stata gestita tutta la situazione 
e soprattutto per come la sta gestendo 
noi chiediamo nuovamente le Sue dimissioni .
Powered by Rakzar